Perché dovremmo tutti ringraziare Matteo Salvini

La tazza

rubrica di Andrea Colamedici

Matteo Salvini è una manna dal cielo. Dovremmo tutti essergli grati.
Se Berlusconi ha incarnato perfettamente i vizi degli italiani, Salvini ne incarna i risentimenti. E gli italiani oggi, pur essendo un popolo molto vizioso, sono soprattutto risentiti. Gli italiani, grazie a Salvini, non nascondono più il proprio disastro interiore, il proprio analfabetismo emozionale, e finalmente manifestano quell’emergenza che dunque sono.
Avremmo rischiato di non capire l’attuale condizione tragica degli italiani se l’attuale Ministro dell’Interno non fosse riuscito a imporsi come riferimento politico nazionale. E, non vedendolo, sarebbe stato molto più pericoloso.
Salvini è la più grande fortuna che potesse capitare alla Sinistra, che finalmente può avere chiaro cosa fare e dire, cominciando dall’immaginare l’opposto di quel che dice e fa Salvini. Come davanti a uno specchio, basta rivedersi, e opporsi.
Non bisogna farsi abbattere dallo stato attuale delle cose, ma gioirne e applicarsi a ricostruire: come scriveva Holderlin,
Là dove c’è il pericolo
cresce anche ciò che salva.

E qui c’è tanto pericolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *