JACOPO FO – Lo Zen e l’arte di far l’Amore

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 17/11/2017
9:00 pm - 10:45 pm

Luogo
Libreria Teatro Tlon

Categorie


Il modo migliore per imparare a far l’Amore è essere Zen.

Il modo migliore per essere Zen è imparare a ridere.

Il modo migliore per imparare a far l’Amore è imparare a ridere.

Ridere non dell’Amore o del fare l’Amore. Ridere dei nostri pregiudizi. Perché anche se siamo diventati spudorati, riguardo al sesso, continuiamo a essere pieni di pregiudizi, che ci portano a parlare del sesso (e a volte a viverlo) in modo volgare, che è il contrario della spontaneità. E del godimento.

In questa conferenza-spettacolo – un monologo esilarante e travolgente – Jacopo Fo mette a nudo i nostri goffi non detti, rispondendo, in modo assurdo, a domande assurde:

Come si fa l’Amore, dalla A all Z?

Come far impazzire le donne a letto (e gli uomini in piedi)?
Come si prende e come si mette? Come frullarla più a lungo? Come funzionano le nuove posizioni amatorie, quelle più moderne e tecnologiche, e le antichissime tecniche tantriche?
Come si fa nella posizione del gatto, in quella del topo e in quella del gatto e del topo?
Dov’è la clitoride? Dov’è il punto G?
Dov’è che piace di più agli uomini?

Uno spettacolo sul sesso, perversioni, deviazioni e atti di libidine.

Se siete uomini, dopo aver visto
questo spettacolo, sarete più tosti di Brad Pitt e Woody Allen messi insieme.
Correrete per la strada di notte urlando: “Mamma, perché mi hai fatto così maschio?”.
Se siete donne, state attente: questo spettacolo trasformerà la Vostra “amichetta” in un’arma mortale,
un paradiso terrestre, un luogo di delirio e di tempesta.
Gli uomini non solo vi chiederanno il numero di telefono , ma vi telefoneranno pure.
Vorranno sposarvi, vi vorranno erigere statue, vi vorranno Presidente della Repubblica o Papa.


ATTENZIONE: POSTI ESAURITI!!!

PER LA LISTA D’ATTESA, SCRIVERE A: INFO@TLON.IT

È POSSIBILE ISCRIVERSI AL SEMINARIO CHE JACOPO TERRÀ IL GIORNO DOPO, SABATO 18 NOVEMBRE, PRESSO LA LIBRERIA TEATRO TLON: CLICCA QUI.

 

QUANDO:

17 NOVEMBRE 2017, h. 21.00

DOVE:

Roma, Libreria Teatro Tlon, Via Federico Nansen, 14 (zona Piramide/Garbatella)

Il costo è di €12 a persona, da saldare in loco.

Per prenotarsi è sufficiente compilare il form sottostante o inviare un’email a info@tlon.com.

Par altre info: 338.45.323.99 (Nicola)

 

E SABATO 18 JACOPO FO CONDUCE IL SEMINARIO: LO YOGA DEMENZIALE. PER INFO, CLICCA QUI.

In collaborazione con Libera Università di Alcatraz


JACOPO FO. Figlio di Dario Fo e Franca Rame, è nato a Roma nel 1955. Comincia a lavorare a 18 anni pubblicando vignette e fumetti su numerose riviste underground. Nel 1978 è fra gli autori del settimanale satirico “Il Male” che arriva a vendere 150.000 copie. Lavora come costumista e scenografo in numerosi allestimenti del padre, realizza sigle televisive animate e allestimenti di mostre sul teatro. I suoi disegni e testi vengono pubblicati su il Fatto Quotidiano, Linus, l’Espresso, Zut, Tango, Cuore, Boxer, Re Nudo, King e il Corriere della Sera.

Nell’ottobre del 2011 partecipa alla pubblicazione del nuovo Il Male di Vauro e Vincino con fumetti e inchieste. Nel 1975 pubblica l’opuscolo “Se ti muovi, ti stato” in cui prende le difese di Roberto Ognibene, membro delle Brigate Rosse e, all’epoca del libro, già autore degli omicidi dei militanti missini Giuseppe Mazzola e Graziano Girallucci e del maresciallo dei Carabinieri Felice Maritano. Oltre alla tesi innocentista, Jacopo Fo sostenne che Ognibene sia stato vittima di una montatura dei servizi segreti.

Nel 1991 pubblica per le edizioni Demetra il secondo volume: Lo zen e l’arte di scopare, che supererà le 200 000 copie vendute. Successivamente pubblica con Mondadori, Feltrinelli, Giunti. Nel 1998 fonda la casa editrice Nuovi Mondi. In seguito pubblica anche per Dario Flaccovio Editore, Nuovi Mondi Media. Collabora inoltre come autore dei testi con l’attore e regista Paolo Rossi. Partecipa a trasmissioni radiofoniche e televisive, in particolare al Maurizio Costanzo Show, in veste di diffusore di informazioni sulla sessualità.

È il fondatore della rivista Cacao che ha portato in seguito sul web abbinata al progetto della Libera Università di Alcatraz da lui lanciato nel 1979. Fo ha anche pubblicato a dispense, e in dodici volumi, l’Enciclopedia del sesso sublime. Impegnato in battaglie civili e di solidarietà sociale, cura un blog personale nel quale esprime anche le proprie opinioni politiche e sociali. Ha appoggiato il V-Day. Contrario alla produzione di energia da centrali nucleari, è un sostenitore della politica a favore delle energie rinnovabili (eolica e solare).

In gioventù ha sofferto di eiaculazione precoce, acne e rachitismo. Saltuariamente colpito da impotenza, cistite e sdoppiamento della personalità, migliora la sua situazione quando incontra una sacerdotessa indiana che gli insegna i primi rudimenti dello Yoga tantrico.
Dopodiché, intravedendo una via d’uscita, si lancia nello studio e soprattutto nella pratica. Prova di tutto, dalla macrobiotica afrodisiaca al Kung-Fu erotico. Si esercita molto da solo, visiona milioni di Film, romanzi, fotoromanzi e si dedica ad interviste sistematiche su argomenti scabrosi.
Quando raggiunge i 33 anni non viene crocefisso nonostante lo faccia ormai come un Dio. Miracola centinaia di donne che finalmente si godono un rapporto sessuale.
La voce si sparge e Lui è assediato.
Il 24 luglio 1984 dichiara:”Non posso fare tutto da solo!”. Quindi si dà all’insegnamento, insegna il
sesso ai comunisti dalle pagine dell’Unità e poi inizia a girare il mondo tenendo corsi, conferenze e
dimostrazioni pratiche. Ormai considerato da molti un vate dell’accoppiamento armonioso, vive in
totale ascetismo sulle montagne dell’Himalaya. I maligni dicono che si sia in realtà infatuato della
moglie dello Yeti (creatura molto meno pelosa).

Bookings

Questo evento è al completo.